Cos’è Live Heroes?

Così Claire ha deciso di diventare un eroe.
“I giovani sono stanchi degli abiti prodotti in serie da catene di negozi popolari. Vogliono l’individualità nella moda e amano distinguersi dalla massa. E non c’è modo migliore per mostrarlo indossando abiti progettati da sé stessi o da qualche artista di nicchia proveniente dall’altra parte del mondo? Abbiamo creato una piattaforma che consente alle persone di realizzare i loro sogni di moda più folli! Siamo qui per produrre e inviare i pezzi che loro hanno creato in qualsiasi posto nel mondo.
Live Heroes è una piattaforma europea che offre abbigliamento singolare e originale. Perché i nostri capi sono eccezionali?
Perché raccogliamo migliaia di artisti straordinari da tutto il mondo. Artisti con idee audaci e creatività illimitata. Distinguiti dalla massa.”

Annunci

Siamo in pieno periodo carnevalesco e quale argomentazione più colorata, creativa potevo porvi oggi se non parlare del coloratissimo sito in cui pubblico i miei lavori su maglie, phone cases (o cover per telefoni), poster, tele e in cornice: Live Heroes.
Da ora mai più di tre anni sono di casa, per la mia promozione artistica, sulla piattaforma Live Heroes, ma un dubbio è sorto in me e probabilmente la domanda o le domande che annoterò qui sotto sono le stesse che anche voi vi sarete posti guardando le mie condivisioni sui miei canali social.

Perché Claire condivide questa roba?
Cosa potrebbe interessarmi di quel che mi sta proponendo?
E infine il quesito che in molti mi hanno posto direttamente: Come “funziona dove vendi” le tue maglie?

Cover Blog Live HeroesSe ve le siete poste o mi avete posto una di queste domande, comincio subito col dirvi che sono tutte lecite, buone domande e con questo post voglio condividere con voi  tutto ciò che è Live Heroes – soprattutto perché ciò che metto su Piece of Claire, su Live Heroes, è  un considerevole pezzo della mia attività/brand, soprattutto qualcosa in cui metto l’anima e che può aiutarmi a crescere.-

11221510_687985087968636_2418329256602859206_n
Live Heroes facebook page “Alternativ Model – ‘Brudna Heroina’ with our pills.”

Fondato nel 2014 Live Heroes permette ad ogni artista, pittore, disegnatore, grafico, fotografo o tattuatore di inserire i suoi lavori artistici su una serie di oggetti o items, articoli, permettendo così un guadagno sia per l’artista e lasciare un contributo a Live Heroes che dà la possibilità di metter su un profilo-shop brand, pensa alla stampa degli acquisti e in seguito anche alla spedizione.
Quello che fa Live Heroes è permettere ai creativi come me di condividere in modo diverso e utile i propri design. In questa maniera si possono creare opere con un valore produttivo reale.

In seguito scoprire un acquisto è la più grande soddisfazione per il creativo in questione. Vedi l’articolo che pubblicai tempo fa su Riccardo Agostini e la splendida sorpresa che mi fece.

Ed ecco cos’è Live Heroes!

Per quanto riguarda me, il mio importante fine è veder indossato qualcosa che ritrae i miei figli illustrati su qualcuno o su di voi, sentirvene soddisfatti, riconoscervi nel mio stile, piacervi e divertirvi con l’immagine che avete di essi su di voi.
Pensare che quando avete su o con voi qualcosa di Claire Piece, pensiate al mio farvi ridere con la mia verve.
Questo è il mio più grande obiettivo tramite Piece of Claire su Live Heroes.

Infine ecco come la filosofia della piattaforma Live Heroes rispecchia totalmente la mia.

Young people are tired of mass produced clothes from popular chain stores. They want individuality in fashion and they like to stand out from the crowd. And isn’t the best way to show it by wearing clothes designed by oneself or by some niche artist from the other corner of the world? We created a platform that allows people to fulfill their craziest fashion dreams! We are here to produce and send them pieces they created to any place in the world.
Live Heroes is a European platform offering singular and original apparel. Why our clothes are exceptional?

Because we gather thousands of amazing artists from all over the globe. Artists with bold ideas and unlimited creativity. Indulge yourself and stand out from the crowd.

Become our Live Hero!

Traduzione: 

I giovani sono stanchi degli abiti prodotti in serie da catene di negozi popolari. Vogliono l’individualità nella moda e amano distinguersi dalla massa. E non c’è modo migliore per mostrarlo indossando abiti progettati da sé stessi o da qualche artista di nicchia proveniente dall’altra parte del mondo? Abbiamo creato una piattaforma che consente alle persone di realizzare i loro sogni di moda più folli! Siamo qui per produrre e inviare i pezzi che loro hanno creato in qualsiasi posto nel mondo.
Live Heroes è una piattaforma europea che offre abbigliamento singolare e originale. Perché i nostri capi sono eccezionali?

Perché raccogliamo migliaia di artisti straordinari da tutto il mondo. Artisti con idee audaci e creatività illimitata. Distinguiti dalla massa.

Diventa il nostro eroe!

Così ho deciso di diventare un eroe.

Baci da Claire.

Il Social Media Day

Dopo una settimana di riflessione su quanto ascoltato e imparato sabato scorso al Social Media Day, tenuto alla Bottega del Terzo Settore ad Ascoli Piceno, oggi mi sento pronta a scrivere qualche considerazione a riguardo.

Dopo una settimana di riflessione su quanto ascoltato e imparato sabato scorso al Social Media Day, tenuto alla Bottega del Terzo Settore ad Ascoli Piceno, oggi mi sento pronta a scrivere qualche considerazione a riguardo.

Cover Blog Claire Social Media DayParto col dire che sebbene l’argomento fosse con tematica  mediatica, con un approfondimento tutto dedicato ai social network, il fondamento di tutte le nozioni sentire, acquisite e approfondite è stato – ed è – la materia umana.
Materia umana intesa come quell’ingrediente emotivo/mentale che è il motore dei social media.
Voglio cominciare questo articolo con ciò che ho compreso sabato scorso dopo questa formante occasione.

L’ambientazione e spazi accoglienti tra il moderno e lo storico della sede della Bottega del Terzo Settore, le persone al suo interno coinvolte nella giornata erano di pura apertura e di una professionalità impeccabile, lo scambio di opinioni e di esperienze una fonte di continuo ascolto.
In pratica non ci si poteva annoiare anche volendolo.

I relatori e life coach, strepitosi oltre che in possesso di una carismatica simpatia. Rudy Bandiera, Riccardo Scandellari e Claudia Crescenzi, mi hanno aperto gli occhi, confermato flussi di pensiero avuti nel tempo e mi hanno infuso qualcosa di nuovo per quanto riguarda, non solo l’aspetto dei social, ma soprattutto per quell’aspetto che io amo moltissimo, il diventare consapevoli del mezzo che si ha tra le mani non solo per pura attività lavorativa, ma per il suo utilizzo nei confronti di quella “materia umana” di cui accennavo prima. Per me è fondamentale l’interazione emotiva e percettiva dell’essere umano ed averne conferma ad un evento in cui si può pensare si sarebbe parlato soltanto di puro web e i suoi derivati, mi ha dato sollievo e gioia.
Perché sento che investirò questo entusiasmo su quello che farò d’ora in poi pensando che le persone a cui vorrò arrivare sono un po’ come me e che il mezzo del social non è fatto solo di algoritimi.

IMG_20180120_204116_699E nonostante la levataccia di sabato, nonostante la stanchezza che poi si è fatta sentire quando la sera siamo arrivati alla conclusione di questo evento, ero come una bambina la mattina di natale; con una coscienza diversa e pronta a volerla sperimentare.

Per cui non finirò mai di ringraziare chi mi ha permesso di presenziare a questa importante occasione mediatica, ovvero l’associazione Das Andere.
E non finirò mai di ringraziare i relatori per la loro apertura a me e alla gentilezza che hanno dimostrato. Ringrazio l’organizzazione di questo evento perché se non fosse stato per loro, molto probabilmente sarei ancora a brancolare alla ricerca di eventi simili al Social Media Day e li ringrazio perché si sono presi cura di me come ospite.

In questo sabato sento la mancanza di quel qualcosa di speciale, impegnato/impegnativo che ho vissuto lo scorso, che è di sicuro un’esperienza da ripetere.

Da Claire Piece per oggi è tutto!
Al nostro prossimo aggiornamento, magari con un video, la prossima settimana.

You just drank a cup of Claire.

Primo video del 2018

Rieccomi qui con il primo video del 2018! 🎉🎇✨
Mettetevi seduti, fatevi far fare compagnia perché il video è un po’ lunghetto, ma tra chiacchiere e regali da mostrare non ho potuto far di meno.

Vi intrattengo divertendovi e infilandoci un po’ del mio BUSiness!

Buona visione e grazie per essere qui!

 

Un’epifania di regali a Natale

Ci avviamo al solito gran finale di queste celebrazioni natalizie e per prolungare questo clima festoso almeno fino all’epifania vi parlo dei regali ricevuti per Natale – contenti?-
Numericamente parlando non son stati molti regali, ma hanno un enorme valore affettivo, di simpatia e utilità altissima.
Scopriamoli uno per uno.

Un saluto a tutti voi follower del Tea Biscuit Blog

Ci avviamo al solito gran finale di queste celebrazioni natalizie e per prolungare questo clima festoso almeno fino all’epifania vi parlo dei regali ricevuti per Natale – contenti?-
Numericamente parlando non son stati molti regali, ma hanno un enorme valore affettivo, di simpatia e utilità altissima.
Scopriamoli uno per uno.
IMG_20171229_102501_705Partiamo con la mia passione “unicornina”: la borsa dell’acqua calda di Kasanova con su trapuntato un unicorno.
Regalo della mia sorellina è stata una sorpresa e rivelazione; non perché non sapessi cosa fossero le borse dell’acqua calda, ma perché avendo usato sempre i teporini, ovvero le borse d’acqua calda elettriche, mi ero abituata ed ero convinta che il loro utilizzo fosse nettamente superiore rispetto alla vecchia tradizione delle vecchie borse.
img-20171226-wa0006.jpegE invece ho dovuto ricredermi, utilizzare questo tradizionale utensile per scaldarsi è stata una riscoperta gradittissima e soprattutto durevolissima. Rispetto al teporino questa borsa tiene un caldo per molte ore senza dover stare a metter in carica ad una presa, che per quanto sia comodo, comunque perde calore in pochissimo tempo. Per cui questo regalo è uno dei miei più amati e che userò con continuità nei giorni freddi a venire – e al momento trovo bellissimo mettermi  comoda la sera con la tv, l’albero di Natale con lucine colorate e borsetta sulle gambe… ragazzi, è la perfezione del trentenne in casa 2.0 -.

IMG_20180104_153007Non è stata solo la borsa dell’acqua calda il mio regalo unicornoso, perché chi mi conosce e sa che amo l’impastrocchiarmi con i pennarelli, pennelli e via dicendo… e mi ha fatto una bella sorpresa firmata Flying Tiger ed è un piccolo set di stencil con unicorni e arcobaleni, proprio come piacciono a me!
Ora non rimane che provarlo e magari inserire in qualche sfondo di miei lavori illustrativi unicorni e via dicendo.

Ed ora passiamo alla parte make up dei regali con la palette, o cofanetto come lo chiama la pagina ufficiale, della Pupa Milano!
Questa palette fa parte della collezione PupArt e il mio regalo è la medium 002 Classic. Regalino di mia zia che sa quanto sono amate del make up e orgogliosa di aggiungere questa elegante palette tra le altre.
IMG_20171229_133629Composta per il viso da due correttori, una cipria, un blush in crema, un blush compatto e tre all over. Per gli occhi abbiam un primer occhi, dodici ombretti compatti e un applicatore doppio. Per finire le labbra con otto rossetti in crema e otto gloss.
Di questa palette posso dire che è stata, ed è, ben performante. Non mi aspettavo proprio di rimanerne così colpita perché con altre palette Pupa in passato non avevo avuto un rapporto così idilliaco, però ho dovuto cambiare la mia opinione con quest’ultima. Good job, Pupa!

img-20171231-wa0002.jpegOmbretti splendidi che uniti al primer rimangono perfetti fino a fine giornata. Cipria e blush dalle tonalità delicate che non mi son dispiaciuti per naturalezza finale che danno al look.  Ma in assoluto il mio amore infinito va ai gloss e rossetti, rendono le labbra tridimensionalmente belle e gli illuminanti sono molto, molto versatili che siano per enfatizzare parti di luce in viso che sul décolleté .
Palette e pensiero regalo, strapromossi!

Sempre rimanendo in tema beauty, ho ricevuto delle maschere in tessuto di produzione coreana, ma il regalo è dei miei cuginetti from Germany. La prima purificante la  Makgeolli Mask Sheet, la seconda l’Aloe Mask Sheet Moisturizing tutte e due della TonyMoly I’m Real, marca che finché non me l’hanno regalata era a me sconosciuta.

B612_20171230_113613Della prima metterò la testimonianza coraggiosa – impavida per via del fatto che sono imbarazzante – dell’applicazione, mentre invece per la seconda sto aspettando il momento propizio relax per metterla in azione.
Credo proprio che unirò il potere rilassante e “coccolante” di questa maschera ad un caldo e gustoso tè. Già, perché ho anche ricevuto in regalo un cofanetto di buonissimi tè in sei gusti diversi di un brand a me sconosciuto – anche questo – il Mlesna: The Fruit Tea Collenction. I gusti son i più classici pesca e limone, fino ad avere quelli più diversi come la mela – a cui suggerisco di unire qualche bastoncino di cannella quando fate l’infusione, diventerà speciale. Una torta di mele in tazzina – alla fragola, ai mirtilli e al mango. Dato che per animo anglossassone – solo l’animo, ahimè!- e l’amore per la bevanda tè ho intitolato il mio blog Tea Biscuit Blog e la mia community è la Tea Community, direi che non poteva esserci un altro regalo più azzeccato di questo.

 Ho ricevuto anche delle splendide calze nere coprenti con effetto luccicante, sono elegantissime e una crema mani anche lei all’aloe vera per le mie povere manine che ad ogni inverno stanno soffrendo il freddo e si crepolano tantissimo.

Questi sono stati tutti i miei carinissimi, utilissimi regali e con un significato unico solo per chi mi conosce e posso dire che sono stati pensatissimi. Ringrazio chi me li ha fatti anche qui dal mio blog. Grazie di cuore, amo i vostri regali per ogni loro particolarità.

Adesso però sta per arrivare la parte più fastidiosetta.
Le feste son finite, la befana me le porta via e il blue Christmas – il blue Christmas è il termine che si usa per indicare quello stato depressivo che coglie post festività natalizie – comincia a farsi sentire. Per cui dover inscatolare con i decori e l’elfa natalizia che è in me per 10 mesi dell’anno – sì, perché io comincio a pensare al Natale da novembre, ricordiamocelo – sarà come sempre dura.
Dobbiamo trovare l’entusiastica motivazione che avevamo tra quel 31 dicembre e primo di gennaio e portarcela dietro per tutto l’anno, senza cedere alla tristezza delle feste che non saranno così consecutive come ci abituiamo in due settimane tra dicembre e gennaio.
E poi c’è il carnevale che arriva e tutte le altre belle occasioni festive o inaspettate giornate/serate da passare insieme, che cosa c’è da esser tristi?
Forza, forza! Progetti, attività nuove o riviste sotto un’altra ottica e motivazione, sempre!

Al prossimo articolo e buona fortuna per questo anno!

Claire

  • Questo articolo/post di Claire Piece non è sponsorizzato e non ha intenti di promozione dei marchi citati al suo interno.

 

Per il prossimo anno…

17-12-29-13-43-17-093_decoCi si avvia a questa fine dell’anno e ho ricevuto dei bei regalini interessanti a Natale e tra questi c’è il cofanetto PUPA Milano Italy di cui farò una review prossimamente sul Tea Biscuit Blog, giusto il tempo di finire di testarla in questo periodo festereccio.

Quindi passate bene questa fine dell’anno e iniziate in modo positivamente esplosivo il prossimo.
Ci vediamo dall’altra parte sul Tea Biscuit Blog e sul mio canale Youtube Claire Channel.

Buon anno da Claire con continua gratitudine per voi anche per il nuovo anno!

  • Questo articolo/post di Claire Piece non è sponsorizzato e non ha intenti di promozione al marchio Pupa Milano Italy.

Potter Natale a Fermo

Siamo nella settimana più agitata, amata dagli amanti del natale e odiata dai grinchs in questo periodo natalizio. Ed eccoci qua con il video vlog clou di questa settimana.
Buona visione e Buon Natale!

Siamo nella settimana più agitata, amata dagli amanti del natale e odiata dai grinchs in questo periodo natalizio.
Ed eccoci qua con il video vlog clou di questa settimana di fuoco per il fermento festivo e di ghiaccio per il freddo che sta facendo – tiè! Citazioni velate direttamente da Game of Thrones –.
Chiaramente non posso anticiparvi molto riguardo il video, se non lasciarvi con delle domande a cui solo il mio vlog può rispondere.

Che cos’è per voi lo spirito natalizio?
Siete dei fan accaniti della saga di Harry Potter?
E che cosa c’entra Fermo in tutto questo?
Se non avete ottenuto nessuna risposta dalla vostra intuizione riguardo a queste tre domande, questo è video fa per voi.

Buona visione, ci vedremo presto con qualche altro articolo sul Tea Biscuit Blog e buon Natale da Claire!