Claire Make up: Nana Osaki Look

nana osakiBuon Carnevale!

Oggi vi ripropongo il mio look Nana Osaki, personaggio del celebre manga di Ai Yazawa, Nana.
Anni fa feci questi scatti per una collaborazione col blog Fashion Cheap  e siccome penso che lì fuori ci siano molte “Nane” Osaki come me, ecco a voi foto, un piccolo tutorial make up e accorgimenti look, per truccarvi e trasformarvi nella forte, dinamica e indipendente eroina della pagine di Nana.

Partiamo dalla base viso. Nana è una ragazza asiatica e molte ragazze giapponesi hanno un bellissimo colorito candido, per cui non scurite di molto la pelle se siete già di una tonalità diafana. Per chi invece è un po’ più scura dovrà adattarsi al proprio incarnato – sorry, ma vi divertirete lo stesso e sarete comunque differenti e speciali -.

Passiamo agli occhi che sono un gioco di sfumature sul viola.
Io ho applicato su tutta la palpebra mobile l’ombretto in penna della Kiko, il Long Lasting Stick Eyeshadow n’16. L’ho poi sfumato ed ho intensificato la parte esterna dell’occhio – che ricrea perfettamente la forma degli occhi di Nana Osaki nella famosa opening “Rose”cantata da Anna Tsuchiya –  ho utilizzato un ombretto di un viola molto più scuro e intenso ed infine ho applicato una linea di eyeliner nero, cercando di rimanere solo sulla parte finale dell’occhio. Inoltre essendo un effetto smoky, ho aggiunto dell’ombretto viola e matita nera anche nella palpebra inferiore e nella rima interna. Aggiungete il tocco finale di mascara o se volete anche delle ciglia finte, dato che i personaggi di Ai Yazawa hanno la miracolazione di esser disegnate col lunghissime e incurvatissime ciglia -praticamente è come svegliarsi la mattina ed aver già applicato ciglia e mascara senza però doverli indossare!!!-
In seguito sfumate un leggero velo di blush color pesca sulle vostre guance e applicate un rossetto rosso intenso sulle vostre labbra. Per fissare al meglio quest’ultimo, ho applicato su tutta la superficie delle labbra una matita della stessa tonalità di rosso, in modo che il rossetto rimanesse il più possibile sulle labbra. Oppure, se avete della cipria trasparente, una volta messo su il rossetto, picchiettatecela sopra in modo tale che avrete il risultato di lunga durata.

c8300721af416a50625d54de40f28d7d

Ora veniamo al look.
Io all’incirca tre anni fa avevo un caschetto sullo stile di Nana Osaki, per cui ero già a metà del lavoro. Se voi amate i vostri capelli lunghi e non volete necessariamente tagliarli solo per fare questo cosplay o maschera, vi consiglio di acquistare una parrucca di un caschetto nero. Colorate le vostre unghie con dello smalto rosso rubino, nero o anche sul viola, in modo tale che aggiungendo i bracciali borchiati, anelli e collarini con spuntoni, si ottenga l’effetto aggressive rock che desideriamo. Potete indossare t-shirt strappate, canotte sui colori scuri e stampe punk o sui Sex Pistols, mini gonne con trame scozzesi, calze velate nere o a rete, anfibi o stivali e per finire un giubbotto in pelle o una sensualissima pelliccia con una fantasia leopardata… ed il gioco è fatto! Siete Nana Osaki!

E adesso che il compito di fatina del Carnevale è giunto al termine e che voi siete diventate delle splendide cantanti di un gruppo rock-punk nel Giappone dei primi anni del 2000, direi che posso congedarmi e lasciarmi andare anch’io ad una passeggiata immersa nella folla del Carnevale e poi rimettermi di nuovo a lavoro sul prossimo articolo!

Divertitevi e al nostro prossimo appuntamento!

Claire

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...