Marylin Monroe make up

Oggi, come promesso, mi ributto su un tutorial trucco. Ma andiamo per gradi, devo narrarvi il motivo per cui ho voluto fare questo make up ed è colpa del fantomatico Vintage Village che ha avuto il suo svolgimento la scorsa settimana a Monteprandone in provincia di Ascoli Piceno.

Annunci

Marylin Monroe look - 1

Eccomi tornata!

Oggi, come promesso, mi ributto su un tutorial trucco. Ma andiamo per gradi, devo narrarvi il motivo per cui ho voluto fare questo make up ed è colpa del fantomatico Vintage Village che ha avuto il suo svolgimento la scorsa settimana a Monteprandone in provincia di Ascoli Piceno. L’evento, come ben si può evincere dal termine vintage, era a tema anni 50′. L’intero paese e centro storico, sono diventati cornice ed ambientazione degli anni del dopo guerra – per essere professional, posterò delle foto qui sotto -. All’interno delle logge della piazza principale erano allestite le sezioni pasticceria, gelateria, parrucchiera, truccatrice e fotografo, inoltre un chiosco panini Pan de coca e per le bibite, tutto totalmente in stile retrò. L’atmosfera era divertente, frizzante e spensierata, le macchine d’epoca parcheggiate sulla piazza erano lucide e invitavano a far foto in perfetto stile anni 50′. Direi che è stata un’ottima manifestazione e c’è stato un ottimo lavoro da parte dello staff organizzativo. Le performance di cantanti, ballerine e burlesque sono stati un tocco di vera classe – davvero i miei più sentiti complimenti! -. 

Ora vi chiederete: E tu come cavolo ci sei finita a fare Marylin Monroe? – sempre mi perdoni dall’alto dei cieli quell’icona di donna – 

Io ci son finita dentro perché la compagnia teatrale Sipario aperto aveva bisogno di una esibizione-balletto, appunto, di Marylin Monroe e che all’interno della storia recitata, esattamente sul finale, doveva far riconciliare i due  protagonisti fidanzatini adolescenziali alla Grease con un ballo eseguito sulle note di ‘I wanna be loved by you’. Ovviamente voi sarete all’oscuro del fatto che ho praticato danza e ginnastica artisitca –  e adoro fare danze autodidatta di performance in casa ascoltanto Beyoncé, Lady Gaga e tutte le altre scappate de casa puttan pop -, per cui diciamo che conosco abbastanza bene la sensazione di essere lanciata nella fossa dei leoni, doverne uscire indenne e intrattenere, anche improvvisando di sana pianta passi che manco sapevo di conoscere. Ad ogni modo proseguiamo con il make up.

Ho studiato per una settimana il look e il personaggio di Marylin e alla fine in base all’accumulo di informazioni ho creato questo make up, molto semplice, ma con un grande impatto, proprio come era di moda negli 50′ anni.

Cominciamo!

Per prima cosa ho applicato il concealer Essence Match Cover 2, il numero 10 natural beige, poi sono passata al fondotinta Kiko numero 01 Universal fit – si sono bianca come un cadavere e non sono andata al mare –. Finita di stendere la base ho fissato il tutto con della cipria, dato che mi sono dovuta truccare anche in tardo pomeriggio, ma per poter far reggere il trucco fino a sera e per lo spettacolo, ho dovuto fermare per bene – lo stucco, ehm… – la base. Passiamo agli occhi. Marylin era una bella biondona con occhi azzurri, ma ho notato che potevo applicare gli stessi colori, dato che avrei avuto la parrucca  e che i mie occhi sono cangianti – e anche se fosse non si sarebbero visti –. Per cui ho prima messo del primer per occhi sulla rima superiore per fermare bene l’ombretto bianco 168 Eye Shadow della Kiko, poi con ombretto blu e viola della palette Deborah della serie leDeborine-Tokyo , ho sfumato una linea tra l’arcata e la palpebra mobile. Ho applicato molte passate per rendere intenso il contrasto tra viola, blu e bianco di base, soprattutto perché quando sarebbe calata la notte il trucco sarebbe dovuto risultare ancora molto visibile. Sulla rima inferiore ho applicato sempre dell’ombretto viola, della sopra citata palette, e per intensificare, della matita nera. All’interno della rima cigliare inferiore ho passato della matita bianca. Torniamo sulla rima superiore e applichiamo l’eyeliner nero scurissimo della Essence Liquid Ink, ovviamente, le mie ciglia non sarebbero bastate per rendere realistico il trucco, il personaggio e il look, per cui ho applicato delle ciglia finte Kiko, le numero 01, che hanno un effetto che infoltisce naturalmente, poi ho applicato delicatamente del mascara, il Bomb!Curling di BellaOggi. Le mie sopracciglia son troppo castane, per cui da prima le ho schiarite con del fondotinta, poi ci ho passato sopra un ombretto color mattone, molto aranciato, che ha dato l’effetto biondo che desideravo ottenere. Ho usato della terra per cambiare alcuni tratti della mia fisionomia ed enfatizzarne altri e renderli più simili al personaggio, ho applicato del blush sulle guance, per la precisione il Blusher H&M. Per le labbra rossetto rosso acceso. Da prima ho disegnato il contorno con una matita per labbra Kiko Precision numero 306, ma con un tratto leggermente più alto del mio, per dare un effetto più carnoso e voluminoso come le labbra di Marylin e infine ho steso il rossetto Mat numero 84 della Kiko per fissare il tutto. Ovviamente non bisogna scordare il sensualissimo neo vicino le labbra, per sicurezza l’ho disegnato con dell’eyeliner, perché avevo timore che con il caldo la matita sarebbe potuta venir via.

Et voilà! Una parrucca, un vestitino bianco e un bel boa, altrettanto candido, e mi sono trasformata nella diva per eccellenza! – o per lo meno ci ho provato –

Marylin Monroe look - 3Pensare che per tutto il tempo precedente all’esibizione ho sempre pensato che avrei fatto quel che dovevo fare e poi me ne  sarei andata… invece sono rimasta colpita, anzi più che colpita, sconcertata! – in senso buono ovviamente, non sono così asocialmente acida –. Sia prima, che dopo la prima esibizione, per le vie del paese in festa e nella seconda replica dello spettacolo, ho trovato passanti, amici, persone che rimanevano colpite dal vedere una Marylin Monroe camminare tra loro – e per questo Marylin spero di averti onorata per bene –. Da qui sono partite le foto, ammirazione a destra e a manca e io non ho potuto fare a meno di esserne felice e più che posizionarmi su un piedistallo, – facendo quella che se la tira – mi sono divertita a recitare il mio ruolo, ma soprattutto a divertire. Giuro che fare in questo modo l’artista, che sia attore, cantante o illustratore, non ha proprio paragone con il fare la snob a casaccio, magari sentendosi arrivata con quel poco che si fa e con tanta strada da fare con assoluta modestia.

Per cui ora passiamo ai ringraziamenti veri – fatti come Dio comanda!-.

Ringrazio la compagnia teatrale Sipario aperto che mi ha ingaggiato per il loro spettacolo e tutta l’organizzazione di Vintage Village che ci ha supportato. Ringrazio la mia amica Giuliana – se volete potete seguire il link Lunatica Jewel e vedere i suoi lavori di gioielleria. Sono favolosi!- che mi ha gentilmente prestato l’outfit di Marylin Monroe, parrucca e vestito. Infine grazie a tutti quelli che mi son venuti a vedere, chi mi ha chiesto foto, chi mi ha fatto tanti complimenti – troppo buoni, io so na scappata de casa poveraccia –, grazie ai commenti facebook di tutti i miei amici e non. Mi avete fatta sentire importante per una sera come non mi ci sono mai sentita. Grazie di cuore anche a te lettore che ti sei sorbito questo papiro e che spero ti abbia intrattenuto un po’.

Per cui ora vi auguro un buon proseguimento e ci si vede al prossimo articolo.

Baci dalla vostra Marylin-Claire

Foto prodotti make up che sto amando

essence-liquid-eyeliner 78944_bella-oggi-bomb-curling-ripsmetu-11-ml 118549834

Immagini estrapolate dalla pagina facebook del Vintage Village

   

Autore: Claire Piece

La mia idea è quella di tornare ad approcciare ai metodi più manuali per l’arte. Credo che le nuove tecnologie possano essere un ottimo supporto per le arti visive, ma penso anche che stiano spegnendo la creatività e in molti ambiti, non solo quelli artistici. Su questa base creo dal vivo ciò che disegno, l'handmade, che non perde mai il suo valore. Credo che l’unicità di qualcosa sia nel non essere uguale ad un’altra. I miei sono Piece of Claire.

1 thought on “Marylin Monroe make up”

  1. L’ha ribloggato su Claire Piece -Tea biscuits bloge ha commentato:

    Buona settimana di carnevale!

    Abbiamo cominciato ieri i festeggiamenti carnacialeschi che andranno avanti fino a martedì. Per cui mi sento di riproporvi il mio articolo riguardante il look e make up sfoggiato in occasione della mia performance dnzata al Vintage Village del 2015. Fatelo diventare la vostra maschera da Marylin Monroe, scattate selfie e taggate con #clairepieceteabiscuit.
    Buon divertimento!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...