Rimozione del make up by Mr. Grey

Ciao a tutti!

Rieccomi qui con un post tendente ad una doppia argomentazione e con una piccola percentuale di utilità – la sua utilità ce l’ha, altrimenti non gli avrei messo il titolo che ho messo oltre ad attirare l’attenzione perché c’è di mezzo Mr. Grey-.
giphyOra devo confessarvi una cosa davvero brutta riguardo la mia persona, qualcosa che farà crollare la vostra stima nei miei confronti – e se non ricordo male anche negli scorsi articoli ho fatto di questi outing, sarà che ci sono tendente, ma come dice la Gaga ‘I was born this way’ –.
Ho letto Cinquanta Sfumature di Grigio.
– No, aspettate, non andate via! Io, io, posso spiegare! Rimanete a leggere il seguito, vi prego. Vi prometto che sarà altamente, ironicamente, critica in modo gratuito e senza sforzo tra l’altro -. 

Quello che vi farà riconquistare una migliore opinione su di me – o per lo meno lo spero – è il fatto che non l’ho affatto amato per il contenuto altamente sessista e la matrice fin troppo malsana della prepotenza del protagonista maschile ed è completamente deviante dal punto di vista relazionale tra uomo-donna. Ho trovato ingiusta la considerazione della donna come figura non proprio paritaria al livello di un uomo, ma totalmente dipendente da esso nella maniera più sbagliata del rapporto e non quella leggera ‘dipendenza’ sana, misurata, che naturalmente è dovuta al vero e proprio innamoramento, non un assoggettamento o ossessione, oppure all’essere l’oggetto di tutto fuorché dell’affetto e amore altrui. Si dovrebbe parlare di una storia d’amore, ma tutto finisce per diventare lo spaccio di passione carnale per sentimento, che ha sì anche quest’ultimo il conseguente atto fisico, ma per ragioni realmente più concrete, emotivamente sentite, ha una vera e propria elevazione animica tra i due individui e non rappresenta una smania di possesso e dominanza sull’altro.
Beh! Sappiate che tutto questo mi ha portato a dividere la lettura dell’elaborato letterario in due estati. La prima parte interrotta a causa del forte odio per Mr. Grey – avevo le mani che mi prudevano come succede spesso a lui nel libro, ma all’inverso. L’avrei preso io a pizze in faccia- e la seconda parte letta per cercare una qualche forma di compagnia, anche riscatto dell’opera – riscatto non pervenuto e potevo scegliermi anche qualche altra lettura, dico io! – e per dire che finalmente avevo finito di leggerlo e potevo tirane le somme finali. Aggiungerei anche che dal punto di vista delle scene erotiche descritte, su di me avevano l’effetto scoraggiante e ripetitivo che ogni volta non mi sarei voluta aspettare.
Ero una donna sola, volevo un po’ di brio nella monotona vita quotidiana estiva – soprattutto dopo una mattinata di lavoro in un centro estivo con pargoli urlanti, il sole e il caldo! – e invece mi sono ritrovata a fissare il soffitto cercando il senso delle azioni fatte dai protagonisti e a cercare il numero di un buono psicologo o psichiatra, dipende dai punti di vista e dal personaggio, per Anastasia e la sua sindrome da crocerossina e per Grey che ha veramente dei seri problemi di narcisismo patologico.
Adesso non voglio dilungarmi in una recensione critica – era necessaria una prefazione prima di arrivare agli effetti benefici ritrovati in quest’opera – alla fine questo libro è nato come fan fiction più adulta e riadattata di Twilight – se fate ben caso, voi che avete letto o visto il film e associate i personaggi, ci sono alcune analogie e anche alcune situazioni che ricordano qualcosa della storia con i vampiri sbrilluccicosi della Twilight Saga – e magari l’autrice quando lo concepì non pensava minimamente che avrebbe avuto successo o che forse sarebbe stato notato da qualcuno e in seguito pubblicato, per cui va preso per quel che è, una lettura leggera. Ad ogni modo ragazze e ragazzi che leggete o avete letto questo libro, io ne ho trovato un beneficio di bellezza.

kpl

C’è un passaggio del testo, che poi non so se ricordo del tutto bene, potrebbero essersi incrociate delle scene – o semplicemente il mio cervello ha rimosso per autodifesa – in cui, guarda caso che novità, Mr. Grey sculaccia con vigore il sederino – e ricordiamo la non appassionata di sadomaso – di Anastasia. Finita la rude operazione – una tra le tante attuate  per il piacere di Grey, ricordiamolo ancora, e non di Anastasia. Do you know piacere reciprico Mr. Grey? Dato che lui è sostenitore del fatto che poi Ana godrà di tale procedura, ma la questione è che certe sensazioni e impulsi se non li senti di tuo o non ti appartengono, non ti arrivano perché pinco pallino ti dice che te le fa piacere e quindi di conseguenza potrebbero andarti su misura al 100%. No, Grey, non funziona così. Questo è annoverato come obbligo e non divertirsi alla scoperta del proibito o del diverso -. moriarty___surprise_face___gif_by_talichibi-d4rwq08Il ‘finto premuroso’ principe del sadomaso tira fuori l’olio per bambini o lozione rinfrescante – quello che noi più comunemente chiamiamo olio Jonhson’s Baby – e comincia ad alleviare le pene cutanee del deretano di Anastasia, mentre lei, ancora sottosopra, pensa che non si sarebbe aspettata un uso lenitivo di questo genere dato che lo ha sempre trovato molto pratico per struccarsi.

Così presa dalla curiosità – Christian Grey sarebbe fiero di me – ho voluto provare questo metodo per rimuovere il make up. Ho acquistato l’olio Jonhson’s baby – un frustino, ehm… scusate, sono ancora vittima del discorso qui sopra! – la sera stessa ne ho messo qualche goccia tra le mani e poi ho cominciato a massaggiare ben bene l’olio in viso prestando attenzione agli occhi, per non farcelo finire e facendo comunque in modo di togliere ogni rimanenza di mascara. Ho preso delle salviette struccanti e con cura ho rimosso ogni traccia di make up, infine un bel risciacquo con detergente viso per togliere del tutto ogni residuo. Inoltre ho scoperto che è molto utile sulle mie ciglia da quando lo uso. Sono più sane e quasi più cresciute – ma non abbiamo laboratori scientifici che possono attestarlo –. Davvero non me lo aspettavo proprio! Ad ogni modo sebbene sia un olio, non crea problemi di pelle grassa o parti unte in viso, ma lascia molta morbidezza. Assolutamente promosso come metodo di ‘struccaggio’!

Per cui non mi rimane che ringraziare la Anastasia Steel e il Mr. Grey che nelle loro rocambolesche avventure erotiche mi hanno fatto fare questa scoperta portentosa di bellezza – Oh, Christian mi hai illuminato come con Ana!  * Gemiti a caso con faccia sarcastica * –.

giphy1

A proposito del fatto che prendo con molta ironia – e con una parte di serietà, data l’interpretazione fuorviata che dà alle giovani donne d’oggi lo scritto preso in causa- questa serie di opere scritte della E.L. James e per l’appunto vorrei suggerirvi di andare a dare un’occhiata alla pagina facebook La pannocchia di Mr. Grey. Io la trovo fantastica e passo del tempo a ridere per i commenti e per i passaggi sottolineati, che al di fuori delle risate poi ti portano molto a riflettere sui punti che ho trattato nell’articolo.

Ed ora che ho adempiuto al mio compito di divulgazione di metodi alternativi per struccarsi by Cinquanta Sfumature di Grigio, direi che mi posso congedare e lasciarvi alle considerazioni del fatto che questo post non si sa se sia una recensione – acida – sul primo libro– e ultimo che leggerò di questa saGra erotica – della collana Cinquanta Sfumature  oppure un post che dà un utile suggerimento tramite una scoperta forse del tutto ovvia, dato che ero a conoscenza che anche l’olio d’oliva ha una buona resa per togliere il make up, ma rispetto all’olio Jonhson rimane molto, molto più unto anche dopo il risciacquo della pelle.
Lascio a voi libera interpretazione a riguardo.
Nella speranza di aver reso fruttuosa la mia lettura di Fifty Shades of Grey – scriverlo in inglese era più figo – spero di avervi dato una bella dritta e se volete potete dirmi se anche voi avete già usato questo metodo per togliere il trucco oppure se leggendo questo post lo sperimenterete. Scrivetemi e ditemi che ne pensate.

50-shades-of-grey-gif

Ora vi saluto e mando tanti baci – ovviamente senza frustate, manette o oggetti infilati dove non si dovrebbe -.

Al prossimo post dalla vostra Claire.

Annunci

2 pensieri riguardo “Rimozione del make up by Mr. Grey

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...