Prossimi programmi

12246611_1627166540876891_6862420723682850236_nBuon giorno a tutti!

Adesso che vi ho adescato con la foto qui sopra di apertura blog e che fa tanto da blogger impegnata, indaffarata e con cose da fare talmente indaffarate che vi daranno l’idea che io sia una donna con una vita e pensieri indaffarati – in realtà sono più ingarbugliata, una mente contorsionista a casaccio, che un’indaffarata e adesso la smetto l’inserire la parola indaffarare ovunque. Non so, avete percepito una leggera ridondanza? – vi parlo dei prossimi programmi che intratterranno l’ultima settimana di novembre e la prima settimana di dicembre.

Dunque, da ormai molto sono stata contatta dai miei amici di Dimensione Fumetto  per partecipare in qualità di giudice, essendo stata la prima vincitrice del loro primo concorso artistico indetto lo scorso anno,  “Reinterpreta lo Studio Ghibli”. Questa seconda edizione vedrà in scena la tematica “C’è un Lupin in città” – ora non starò qui a dirvi che Lupin III è il famosissimo personaggio creato dal fumettista giapponese Monkey Punch, ispirato dall’altrettanto famoso Arsène Lupin dei romanzi di Maurice Leblanc e che i concorrenti del concorso lo hanno immerso nei luoghi più caratteristici delle città… e sì, alla fine ho spiegato riassumendo il tutto sommariamente -.
Il contest ha avuto la sua deadline – ricordiamo di inserire sempre termini english per darci una professionalità –  lo scorso 14 novembre e da lunedì 30 novembre al 13 dicembre, potrete trovar esposte tutte le opere in concorso, e non, all’interno della libreria Rinascita di Ascoli Piceno.
Inoltre nella settimana che verrà con molta probabilità mi cimenterò anche io, fuori concorso, con un contributo illustrato e riguardante la tematica sopracitata – sempre più professionale – .
Ora veniamo al succo!
Abbiamo parlato dell’ultima settimana di novembre – che può sembrare serena descritta com’è, ma sarà un vero delirio per me ed avrò crisi di pianto, blocchi artistici e dovrò prendere le mie pillole per stare calma… perché le #massimediclairepiece nella loro insensata comicità a volte non bastano a calmare, questo lo sanno tutti… tu… tutti, chi?! –  ora buttiamoci sulla prima settimana di dicembre, più precisamente sabato 5 dicembre, giorno in cui avverrà la premiazione del vincitore del concorso presso la Sala Scatasta ad Ascoli Piceno alle ore 17:30. Presa dalla frenesia di scrivere le mie prossime attività, ho dimenticato di specificare che, sì, sarò giudice, ma ovviamente sarò parte di una giuria – stai calmina Claire… non mi do tutta sta’ importanza, ricordiamolo, sono ‘na scappata de casa, ‘na poraccia in stile BarbieXanax che illustra, scrive e mette le mani pure sul make-up, per cui non oso pensare a me come un giudice supremo, al massimo come ‘na diva de no’ atri. Inoltre, a parte gli scherzi, sono l’ultima in ordine d’importanza nella giuria a poter vantare chissà quali traguardi professionali e forse anche personali – .
Quindi oltre me la giuria sarà composta da: Andrea Accardi, Marco Lorenzetti, Andrea Fusco e Marcello Nardoni. Potete cliccare sul loro nome per aprire la pagina del sito ufficiale di Dimensione Fumetto e trovare tutte le bio e info riguardanti ogni giudice-artista.
Credo che sarà un’esperienza nuova e professionalmente – adesso parlo sul serio – stimolante ed importante per quello che faccio ed ho intenzione di fare in futuro. Per cui più che parte della stessa giuria sarà un qualcosa che prenderò come lezione di vita e guida per i prossimi passi che ho intenzione di intraprendere. Sperando anche di riuscire a trasmettere a chi ha partecipato il giusto entusiasmo che gli servirà per imboccare la strada del disegno o anche più semplicemente disegnare per il puro piacere di farlo.
Ma per concludere nel mio solito modo – sciocco – il mio post, vi narrerò velocemente come sono finita a vincere il contest dello scorso anno – ma come già vi state alzando per andare via? No, dai rimanete seduti che adesso vi accoppo di scemenze. Dai siamo quasi alla fine -.

Ricordo che ero molto restia sul partecipare e titubante pensavo << mmh, non lo so…>>  finché alla fine << ok, ci provo! È sullo studio Ghibli! Sarà divertente!>> Ovviamente sono stata molto spronata, sia dal mio amico Maurizio, che fa parte dell’associazione Dimensione Fumetto, sia dalla mia amica  Charlie – sono entrambi bilancia e non hanno potuto fare a meno che la coincidenza astrologica non potesse far altrettanto a  meno di influire sulla mia leonina voglia di fare – . Per cui mi misi a lavoro ed anche abbastanza tardi per la scadenza del concorso… volete sapere in quanto lo feci? In due giorni, prima della scadenza.
Avevo appena iniziato da una settimana il mio lavoro di disegnatrice nello studio tattoo e il tatuatore-titolare, Mos Qito, mi fece iniziare la tavola per il concorso nel suo studio. La domenica seguente ho ripassato la tavola e l’ho colorata fino ad arrivare a fare l’una di notte. Il giorno successivo consegnai il lavoro con descrizione annessa e lasciai nel dimenticatoio della mia mente, per una settimana, il fatto che stessi concorrendo al contest e che quel sabato ci sarebbe stata la fatidica premiazione.
La settimana era volata allo studio in cui disegnavo e il sabato arrivò in un battito di ciglia. Ricordo che prima della premiazione ci fu una conferenza e dibattito con gli ospiti invitati all’evento, presenziato anche da alcuni dei giudici che avevano selezionato tra i lavori illustrati i vincitori del concorso.
Io ero lì tranquilla, seduta vicino ad altri amici – un po’ in attesa lo ammetto – ma non avrei mai immaginato che nel momento in cui si passò all’ora fatidica della premiazione mi mettesse una leggera ansia, ma proprio leggera, perché giuro che non ci speravo assolutamente. Viene svelato il nome del terzo classificato, poi il secondo, poi… Chiara Pezzella. Per poco non mi prese un colpo – e non sarebbe stato un bello spettacolo, più che altro sarei stata ‘na donnicciUola da svenimento facile -. Mi tremavano le gambe, la gola mi si chiudeva per la commozione che mi saliva dal petto mentre mi dirigevo verso gli organizzatori, giudici e amici dell’associazione. Ho cercato di mantenere un contegno da premiazione da notte degli Oscar o dei Video Music Award. Ho cercato di ricordare Lady Gaga, Beyoncé nello loro premiazioni… ma il mio risultato è stato un po’ diverso. Ero più una specie di Miss Italia dei poracci, ahahahah… mi vien da ridere a ripensarci. L’unica cosa che riuscii a dire fu << Grazie… grazie… Non so che altro dire, se non grazie. Perché non ho mia vinto nulla facendo disegno. È la prima volta, grazie.>> il resto era un costante trattenere le lacrime e il sorriso in contrapposizione ad emozione-pianto… Lo so che vi sareste aspettati il discorso sulla pace nel mondo – e adesso direi che sarebbe stato il caso di farlo dato i fatti accaduti ultimamente – ma era la prima volta davvero e dubito che rivivrò mai una cosa del genere; per cui me la son vissuta come mi è venuta.
E questa era la storia di come improvvisamente mi sono ritrovata tra le mani una vittoria assolutamente inaspettata, come spero sia anche per il vincitore del nuovo contest e che gli regali la stessa piccola soddisfazione che ho provato io in quegli importanti istanti.

Adesso che vi aggiornato riguardo i prossimi eventi che mi vedranno impegnata in un mix di cose da fare, vi saluto e vi aspetto il 5 dicembre alla premiazione e al prossimo post.

Baci dalla vostra Claire Piece

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...