Claire Gallery: The Wolf

Negli ultimi anni e nelle ultimissime produzioni cinematografiche disneyane si è iniziata a notare una trasformazione più protesa al vero, unito all’inserimento di tematiche sensibili. I personaggi femminili sono tutti molto forti caratterialmente e non solo, indipendenti. Le donzelle si salvano da sole, ma nulla toglie al fatto che siano comunque dolci e innamorate. I personaggi al di fuori del loro colore o genere/sesso non hanno limitazioni o discriminazioni di qualsiasi genere nel loro agire.

Annunci
The Wolf
The Wolf

Buon pomeriggio a tutti!

Il primo post dell’anno nuovo è un altrettanto nuovo pezzo da aggiungere alla Gallery di Claire Piece: “The Wolf”.

È una tavola con un significato a doppia valenza – se avete la mente  ed occhi, o il vostro terzo occhio, ben aperti lo avrete già intuito –, perché guardandola non si capisce bene chi dei due personaggi sia la parte palesemente aggressiva e allo stesso tempo mascherata. Mi è piaciuto sempre pensare che la piccola Cappuccetto Rosso se la sia un po’ andata a cercare, al di fuori dell’intento narrativo che doveva per forza portare a quel determinato risvolto della morale finale che i fratelli Grimm volevano uscisse fuori, penso proprio che la piccola Cappuccetto sia stata istigata fortemente dalle raccomandazioni della nonna – ovvero “non fare quella cosa” e poi tu la fai- ; al di fuori della pura ingenuità, anche infantile, ma se il proprio intuito o deduzione porta naturalmente a non fidarsi degli sconosciuti e che tra l’altro non sembrano avere un potere di convincimento onesto, unito tutto questo alle raccomandazioni della nonna che rieccheggiano nella testa, diciamo che un bel “No, bitch, please!” al lupo ci sarebbe stato proprio bene. Per cui credo proprio che un po’ del ‘lupo’ fosse anche nella stessa Cappuccetto, inutile dire che il piacere di avere una scorciatoia per portare a termine la sua commissioncina non la  facesse star bene o anche divertire soddisfatta. Lei stessa diventerà carnefice della belva famelica.
Inoltre quando l’aspetto gothic della favole dei Grimm esce fuori provo un brivido di compiacimento, perché esse sono sempre state moralmente belle nella loro crudezza. Il risvolto negativo e scarno delle favole – come anche della vita – è necessario ad apprezzarne la bellezza, il valore vero, il lieto fine e la lezione finale che ti rimarrà dentro per tutta la vita.
Credo sia giusto togliere un po’ di quel vecchio meccanismo perverso della fiaba piena di vittimismi, scevra di quel pizzico di realismo e farcita di illusioni create a tavolino dalla vecchia visione Disney – che , per carità, anche io ho adorato, ma ad un certo punto ho scoperto che gli anime e manga giapponesi erano ricchi della duplicità (o moltitudine) di significati che amo, senza però far mancare l’elemento comunque fantastico e magico – . Infatti negli ultimi anni e nelle ultimissime produzioni cinematografiche disneyane si è iniziata a notare una trasformazione più protesa al vero, unito all’inserimento di tematiche sensibili ed amalgamante al mondo fiabesco; direi che in effetti sto apprezzando moltissimo. I personaggi femminili sono tutti molto forti caratterialmente e non solo, indipendenti. Le donzelle si salvano da sole, ma nulla toglie al fatto che siano comunque dolci e innamorate. I personaggi al di fuori del loro colore o genere/sesso non hanno limitazioni o discriminazioni di qualsiasi genere nel loro agire.

Così nasce la mia tavola “The Wolf”, sulla scia di queste mie elucubrazioni ora mai integrate nel mio modo di vivere e pensare.

thewolfliveheroes

Come da consuetudine – perché non si campa solo d’arte – troverete il lavoro anche sugli articoli del mio shop su Live Heroes, potete cliccare anche nell’immagine in anteprima qui sopra per i vostri acquisti e regali. Live Heroes fa molta promozione e sconti, per cui a vostra esigenza e discrezione potrete usufruirne.

Grazie per avermi letto e continuate a seguirmi.
Al prossimo articolo.

Un abbraccio da Claire Piece.
Condividete, share. Tags: #clairepiece #clairepieceshop #clairepieceart #teabiscuitblog #teabiscuitblogclairepiece

Autore: Claire Piece

La mia idea è quella di tornare ad approcciare ai metodi più manuali per l’arte. Credo che le nuove tecnologie possano essere un ottimo supporto per le arti visive, ma penso anche che stiano spegnendo la creatività e in molti ambiti, non solo quelli artistici. Su questa base creo dal vivo ciò che disegno, l'handmade, che non perde mai il suo valore. Credo che l’unicità di qualcosa sia nel non essere uguale ad un’altra. I miei sono Piece of Claire.

One thought on “Claire Gallery: The Wolf”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...